Feedback!

Lerici 2013 - titolo post feedback

Il Triathlon di Lerici si è appena concluso ma pensiamo già al prossimo anno.
E il prossimo anno vogliamo migliorare e superare tutti gli intoppi di questa edizione.
Aiutateci quindi a scovarli per poterli risolvere!

Alcuni li conosciamo già (le transenne in zona cambio, nuoto un po’ strettino tra le imbarcazioni, l’asfalto qua e là sul percorso bici a tratti malconcio…), ma potete certamente rimarcarle.
Altri ci sono ignoti e vi chiediamo quindi di lasciarci la vostra opinione.
Ne faremo tesoro per migliorare la prossima edizione, la numero VIII.
Le osservazioni ed i suggerimenti degli atleti, dei tecnici, dei giudici ed anche del pubblico sono preziosissimi!
Ve ne saremmo grati!

Potete lasciarli qui sotto.
O sulla pagina facebook del Triathlon di Lerici a questo link.
O ancora scrivendo direttamente via email a segreteria@speziatriathlon.net

Ah, diteci anche quello che vi è piaciuto di più e vorreste mantenere per le prossime edizioni!

Grazie!

47 risposte a “Feedback!”

  1. La gara è molto bella, ma io farei un giro unico di corsa (solo un andata ed un ritorno), ovviamente lungomare che è veramente una meraviglia.

    1. administrator dice: Rispondi

      Grazie Carlo!
      Purtroppo non abbiamo potuto fare un unico giro di corsa (come da sempre è organizzata questa frazione) per una frana a San. Terenzo che ci ha precluso metri importanti per poter raggiungere le distanze minime consentite dalla federazione.
      Speriamo che il prossimo anno si possa tornare alla storica corsa “a bastone” tra Lerici e San Terenzo!
      Ciao!

  2. Sicuramente da migliorare il percorso nuoto, troppi cambi di direzione (zig zag) e in mezzo alle barche le boe non sono cosi’ visibili…il percorso in bici aveva dei tratti con l’asfalto veramente rovinato….presenza di ghiaia pericolosa in una curva verso sx…troppi dissuasori da evitare nelle discese….percorso podistico invece ok, giusti spazi kilometrici e splendido panorama! magari eviterei il percorso fino al molo e ritorno, in quanto era molto stretto e non permetteva scatti finali con gli altri atleti…Al prox anno!!!!

    1. administrator dice: Rispondi

      Grazie Paolo!
      Facciamo tesoro di tutte le tue osservazioni!
      Abbiamo cercato di rimediare il più possibile l’asfalto danneggiato ma il prossimo anno cercheremo, in accordo con il Comune di Lerici, di migliorarlo ancora (incrociando le dita per evitare gli ormai consueti nubifragi invernali).
      Monitoreremo meglio le condizioni del manto prima della partenza per evitare accumuli di ghiaia pericolosa in curva.
      Sui dissuasori abbiamo un raggio d’azione limitato non potendone rimuovere molti di quelli presenti, soprattutto quelli in “sanpietrini”. Sarà nostra cura segnalarli meglio magari agli atleti in gara.
      La chiusura della frazione di corsa costeggiando tutto il porto turistico è stata una scelta obbligata per poter rispettare le minime distanze imposte dal regolamento federale per le gare di rank.
      Grazie di nuovo e ciao!

  3. Magari comprare delle rastrelliere più robuste

    1. administrator dice: Rispondi

      Ciao Gianluca!
      Ci scusiamo nuovamente per quanto accaduto alle rastrelliere delle biciclette in zonca cambio e del disagio arrecato a tutti gli atleti coinvolti.
      Grazie!

  4. una bellissima giornata! Avete già sottolineato l’imbottigliamento e lo zigzag tra le barche…sicuramente l’aspetto più negativo per me. Rivaluterei il percorso nuoto dell’anno passato, pur con la difficoltà della “risalita”

    1. administrator dice: Rispondi

      Ciao Andrea!
      Grazie anche per la tua segnalazione in merito al percorso natatorio.
      Troveremo certamente delle soluzioni per il prossimo anno. Non abbiamo potuto replicare il percorso dell’anno passato per le disposizioni imposte dai giudici federali proprio relativamente agli scalini in uscita dall’acqua.
      Buona giornata.

  5. Buon giorno, vorrei esprimere il mio commento NEGATIVO relativamente al pasta party.
    Credo ci sia stato un grave incoveniente alimentare…
    Io, come altri 7 miei compagni di squadra, abbiamo mangiato gli spaghetti allo scoglio (uno anche quelli al pesto) e tutti, e dico tutti, abbiamo passato la notte in bagno con attacchi di dissenteria, che si stanno protraendo anche nella mattinata odierna.
    Non si tratta certo di una coincidenza…7 su 7…
    Credo che ci sia stato qualcosa di non fresco (per non dire avariato) nel sugo o forse nell’acqua con la quale hanno cotto la pasta!
    Per l’anno prossimo, sarebbe opportuno verificare la qualità del cibo che somministrate! Piuttosto meglio la pasta olio e formaggio !

    1. Abbiamo rilevato altre situazioni di questo tipo:purtroppo ci siamo affidati ad un ente esterno (ripetendo la prova dell’aanno scorso) ai quali chiederemo sicuramente spiegazioni sull’accaduto:
      ci scusiamo sentitamente. SILVANO

    2. administrator dice: Rispondi

      Buongiorno Francesco.
      Raccogliamo con rammarico la tua testimonianza e ci dispiaciamo molto per quello che è accaduto a te ed alle altre persone interessate.
      Scusateci per questo inconveniente alimentare.
      Buona giornata.

      1. Matteo Ferrari dice: Rispondi

        piu’ cag8 per tutti!
        anche tra quelli di Parma una strage!
        🙂
        un cag8 non ammazza, spurga!
        per me scuse accettate e no problem, non l’avete fatto certo di proposito.

        1. Grazie pe la ricuorante simpatia…..SILVANO

          1. Anch’io vittima della strage intestinale, ma non pensavo fosse colpa della pasta … va beh, il prossimo anno meglio la pappa col pomodoro 😉
            Mi raccomando che ci sarò a verificare! 🙂

    3. administrator dice: Rispondi

      Grazie Luca! Al prossimo anno.

    4. anch’io intentistinalmente provata, ancora ora, e dire che dopo la gara mi bastava la fatica e l’acido lattico, ma sono sicura che è stato un episodio, però chi ha fornito il cibo dovrebbe essere avvertito, almeno!
      Resta BELLISSIMO il triathlon di Lerici e nessun cag8 lo rovinerà. Sarebbe bello che il sabato prima dello sprint ci fosse quello per le categorie KIDS!!! Dai che magari ce la fate, a Sanremo è molto bello e sarebbe il secondo in Liguria! E il primo a Levante!
      BRAVI comunque,
      ciao
      laura

      1. administrator dice: Rispondi

        Ciao Laura, grazie per il tuo commento.
        Attualmente stiamo conducendo le analisi dei campioni di sugo avanzati i cui risultati verranno comunicati ufficialmente per la vostra informazione. Da qui l’asd speziatriathlon si comporterà di conseguenza, fermo restando che i fornitori del pasta party sono già stati avvertiti dell’accaduto, di cui ci scusiamo direttamente anche con te.
        Sarebbe molto bello organizzare una due giorni di gare a Lerici, con i giovanissimi il sabato e lo sprint la domenica, ma dovremmo superare alcuni difficili problemi organizzativi e logistici legati al territorio.
        Non demordiamo.
        A presto!

  6. …meno male!!!! temevo di essermi preso l’influenza intestinale 🙂

  7. Silvio Barioglio dice: Rispondi

    Beh ragazzi io mi sono divertito molto, il tempo ci ha graziato se avesse piovuto me la sarei fatta un po’ sotto visto la frazione bici “nervosetta”….però uno spettacolo di percorso!! Anche la frazione a nuoto un po’ zig-zagante a me é piaciuta, ti obbliga e tenere alta l’attenzione
    Inutile rimarcare qualche pecca che già conoscete, ma penso non sia facile organizzare una gara così complessa in un territorio bellissimo ma altrettanto difficoltoso da gestire; diciamo che forse non é il caso di cercare ogni anno il record di iscritti….760 sono più che sufficienti per un bello spettacolo.
    Comunque ho percepito efficienza, una grande accoglienza e poi l’ “esercito” sorridente dei volontari sul percorso mi é molto piaciuto. Se il fisico regge, penso che ci rivedremo!!
    Grazie. Ciaooo!!

    1. administrator dice: Rispondi

      Grazie Silvio!
      Ci vedremo il prossimo anno!

  8. Paolo Martini dice: Rispondi

    Anche io fermo ai box la notte… Capita e scuse ben accettate…
    Le rastrelliere… Non immagino quanto tempo a costruirle ! Probabilmente create da una persona sola ?? Senza il lavoro di squadra che poteva prevedere un risultato diverso??? Ho apprezzato molto la tempestività’ nel metterci una pezza …
    Il percorso nuoto ho preferito l’anno scorso , dove potrebbe essere migliorato costruendo una passerella come quella che hanno fatto quest’ anno a Iseo per evitare i gradini…
    Comunque vanno i complimenti per l’impegno e la serietà che ci mettete … Sia per organizzare un ottimo evento , sia per risolvere i problemi .
    grazie

    1. administrator dice: Rispondi

      Ciao Paolo.
      Abbiamo profuso un bel po’ di energie nel costruire le rastrelliere ma in effetti abbiamo sottodimensionato alcune parti strutturali sottoposte a pesi e oscillazioni importanti una volta caricate.
      Abbiamo provato ad affrontare l’uscita del nuoto nel medesimo punto dell’anno scorso mediante passerella ma abbiamo incontrato delle difficoltà nelle approvazioni necessarie da parte della capitaneria di porto.
      Grazie per il tuo commento ed il supporto e scusa ancora per il disagio arrecato.

  9. Fabrizio Mori dice: Rispondi

    A tutti gli amici dello Speziatriathlon
    Vi chiedo innanzi tutto scusa per quanto accaduto al pasta party, sembra infatti che molti atleti si siano sentiti male dopo aver mangiato la pasta condita al sugo di muscoli/cozze
    Questa mattina, infatti, dopo tutta la fatica degli ultimi 3 giorni sera mi sono concesso qualche ora di sonno, brutalmente interrotto dalle prime comunicazioni relative al pasta erogata durante il pasta party.
    Ho mandato personalmente ad analizzare il sugo utilizzato per condire la pasta alfine di identificare la reale causa e quindi tranquillizzare, spero, tutti quelli che, come Voi vi siete sentiti male.
    Noi ci siamo affidati ad una Cooperativa che produce muscoli, tratta, cucina e somministra i pasti a base di muscoli (cozze), utilizza cuochi professionisti per la preparazione e quindi nulla faceva presagire di quanto è, invece, accaduto.
    Peraltro abbiamo utilizzato la stessa Cooperativa lo scorso anno con risultati totalmente opposti anzi così convincenti che ci hanno indotto, nonostante l’alto costo richiesto dalla cooperativa stessa, di riproporla nel menù del pasta party
    Mi auguro che ora tutti via siate ripresi.
    Sul sito della gara metteremo gli esiti delle analisi non appena riceveremo i risultati.
    Grazie per la comprensione e vi chiedo nuovamente personalmente scusa dell’accaduto.
    Il Presidente ASD SPEZIATRIATHLON
    Fabrizio Mori

  10. anche qui a Reggio Emilia ci siamo dati una bella spurgata 🙂
    ma nulla ci potrà far desistere dal tornare l’anno prossimo.
    sicuramente il tempo ci ha regalato una giornata stupenda e di conseguenza nuoto e bici hanno brillato delle loro qualità migliori.
    personalmente posso solo dire che mi è piaciuto tantissimo.
    il mio compagno Stefano (che ha fatto molte + gare di me) dice che tra le gare corte questa è la + bella e organizzata meglio.
    un ringraziamento speciale a tutti i volontari che hanno permesso di fare il percorso bici in massima sicurezza e godibilità, ma anche a quelli che mi hanno incitato nella frazione di corsa e che mi hanno sorriso ogni volta che prendevo un pezzetto di mela.
    siete stati davvero speciali.
    tri-grazie

    1. administrator dice: Rispondi

      Grazie di cuore Cosetta! Vi porgiamo direttamente le nostre scuse e vi aspettiamo il prossimo anno.

  11. Concordo con matteo ferrari: ma avete rischiato intossicazioni piu’ serie…e problemi ben maggiori.
    Anche a monza 5 su 5…
    per l’anno prossimo preparate bidoni di pesto, dubito che riprovero’ i muscoli!!!

    1. administrator dice: Rispondi

      Grazie Elisa, siamo consapevoli del grande rischio corso nonstante il disagio che, comunque, è stato arrecato a tutti voi. Pesto per la prossima edizione!

  12. Pur con qualche inconveniente la reputo una delle più belle gare alle quali ho partecipato !!
    Al prossimo anno 😉

    1. administrator dice: Rispondi

      Grazie Marco e scuse personali anche nei tuoi confronti.
      Al prossimo anno!

  13. Ciao,devo dire che la gara è molto bella sopratutto la frazione in bici anche se c’erano molte buche ed una di queste mi ha causato la foratura della ruota posteriore. Sono comunque riuscito ha raggiungere la zona cambio spingendo la bici per fare l’ultima frazione di corsa, dove secondo mè dovete rivedere l’ultima parte perché una volta entrati dove ci sono le transenne di legno è quasi impossibile superare chi ti precede.

    1. administrator dice: Rispondi

      Ciao Gianluca. Il problema delle buche nell’asfalto (soprattutto nella parte alta del percorso ciclistico) si ripropone, purtroppo, ogni anno. Puntualmente cerchiamo di sistemare come possibile la situazione insieme al Comune di Lerici (che è deputato alla manutenzione del manto stradale sulle strade comunali) ma non è sempre possibile intervenire su tutto, specialmente a seguito dei danni che ogni anno i nubifragi invernali causano al nostro territorio. Da parte nostra cerchiamo di segnalare con la massima evidenza possibile tutte le buche, dossi e criticità lungo il percorso. Ci dispiace per la tua foratura e cercheremo di fare meglio il prossimo anno. Purtroppo l’ultimo tratto della frazione podistica presentava una larghezza ridotta per poter permettere di avere, da una parte, una zona cambio sufficientemente larga e, dall’altra, per lasciare spazio al pubblico si spostarsi, transitare o semplicemente assistere ed incitare gli atleti. Abbiamo cercato di sfruttare al meglio gli spazi disponibili (che da noi in Liguria sono sempre limitati…). Grazie del tuo commento!

  14. Ciao, volevo sapere se era possibile avere i tempi T1 e T2 scorporati dalle varie frazioni, come succedeva negli anni passati (con SDAM, credo). Ho scitto a Kronoservice ma non mi hanno ancora risposto. Voi disponete di questi dati?

    1. administrator dice: Rispondi

      Ciao Andrea, al momento non ti sappiamo rispondere con precisione, giriamo anche noi la domanda ai ragazzi di Kronoservice. A presto.

      1. mi hanno risposto dicendomi che visto il numero di partecipanti era stato messo il tappeto di 4 metri invece che due da 2 metri soltanto all’inizio della zona cambio, non all’uscita.

  15. Ciao, sono nuovamente a scrivere perché vorrei sottolineare una difficoltà che ho incontrato durante la Vostra competizione. A mio modesto avviso sarebbe stato più indicato far partire i non tesserati in coda al gruppo, lunga da me l’intenzione di sminuire i miei colleghi atleti, ma al contrario metterli al sicuro da probabili incidenti da parte nostra che, a volte presuntuosi delle nostre capacità, ci esibiamo in manovre rischiose in merito a sorpassi azzardati al solo scopo di non perdere nemmeno un prezioso secondo. Non me ne vogliano gli atleti agli esordi che stimo per la loro tenacia e forza di volontà. Alla prossima

    1. administrator dice: Rispondi

      Ciao Gianluca, i commenti e suggerimenti sono sempre graditi, quindi nessun disturbo. La scelta di non far partire i non tesserati in coda al gruppo è stata dettata dalla motivazione di evitarne i doppiaggi da parte di tutta la prima batteria (con la partenza ritardata di circa 15 minuti della seconda batteria donne) e poi per avere la certezza che tutti gli atleti fossero usciti dall’acqua prima che i primi uomini arrivassero alla zona di corsa alla zona di arrivo (dove uscita del nuoto e arrivo della corsa si sovrppongono). Comunque cercheremo di gestire meglio anche questo aspetto per la prossima edizione. Grazie e a presto!

  16. Ciao, dopo un’abbondante coda, al pastaparty naturalmente, e’ arrivato il mio momento di riempire il piatto….
    finita la pasta!!!!
    la fame stava salendo…. mi sono fatto riempire il piatto con il sugo di molluschi e me lo sono mangiato tutto con la focaccia…..
    la notte pensavo di morire!!!!
    ci vediamo il prossimo anno…… anche io mangero’ solo pasta al pesto!!!!
    spero di essermi creato dei nuovi anticorpi!!!

    1. administrator dice: Rispondi

      Ciao Stefano, nonostante la tua disavventura sulla disavventura ti ringraziamo per la fiducia che ci dai nel darci l’appuntamento al prossimo anno. Le nostre personali scuse sincere ed a presto!

  17. Credo che leggendo i i commenti che vi arrivano potete finalmente rinfrancarvi
    con il “mazzo” che Vi siete sicuramente fatto gli incidenti di percorso vi avranno
    sicuramente demoralizzati,ma non temete vedrete il prossimo anno saremo
    tutti li a farvi “impazzire” cvon le nostre richieste i nostri reclami…..
    Io credo che la vostra gara sia cosi’ o non piace o ce ne si innamora ti prende
    e la aspetti con ansia.
    Quindi il nuoto non era cosi’ male solo bisognerebbe disporre meglio le boe,con piu’ (boe) gialle
    direzionali. La bici per me uno spettacolo e le buche e l’asfalto brutto ci sta’ tutto la strada e cosi’ e cosi’
    si corre ,poi la salita aggiuntiva del posteggio una genialata che completa un percorso che ti ammazza
    non levatela mai piu’. la corsa effettivamente era bellissimo arrivare a S: Terenzio eventualmente
    se avete “un po’ di pelo” mettete qualche rampetta nei viotoli (carrugi) interni e via lo sprint piu’ duro e piu’ bello della
    stagione. Per finire LA MAGLIETTA NEL PACCO GARA !

    1. administrator dice: Rispondi

      Ciao Pippo. Dopo quanto successo per tutta l’asd speziatriathlon, i commenti di supporto ed incoraggiamento che arrivano ci rincuorano molto. Rimane la delusione ed il grande dispiacere per i fatti accaduti ma il sostegno che sentiamo è una spinta a guardare al prossimo anno a testa alta, raccogliere tutte le critiche e migliorare ogni aspetto e criticità.
      Il triathlon di Lerici si inserisce in un contesto paesaggisticamente bellissimo ma difficile. La mancanza di ampi spazi dove allestire zone cambio a più file di transenne (stabili!), i parcheggi non sempre abbondanti, la morfologia che non perdona all’arrivo delle piogge intense che bucano l’asfalto rendono tutto più complicato da organizzare. Ma non sono giustificazioni né scuse.
      Il prossimo anno ci impegneremo a migliorare tutti i punti critici che ci avete segnalato!
      Rivedremo il percorso natatorio o la sua segnalazione efficace con le boe ben visibili.
      Non sei il solo a cui è piaciuta la deviazione forzata in bicicletta! Sinceramente speriamo di poter ritornare allo storico tracciato per eliminare i punti pericolosi alla fine della discesa di rientro a Lerici. Dopo tutto di salite ne rimangono comunque abbastanza!
      Per quanto riguarda la corsa abbiamo provato in tutti i modi di “allungare la coperta” fino a San Terenzo per rimanere all’interno delle tolleranze imposte della federazione affinchè potesse essere gara di rank ma non ci siamo riusciti. La corsa nei carrugi avrebbe imposto almeno una volta l’incrocio percorso bici-percorso corsa che, come immagini bene, è impossibile.
      Il prossimo anno ci adopereremo anche per una bella maglietta ricordo nel pacco gara!
      Grazie mille e a presto!

  18. E’ stata la mia prima gara in assoluto…..e l’ho voluta fare nel luogo dove da anni passo le vacanze estive. Non ho termini di paragone per suggerire miglioramenti, ma leggendo gli interventi precedenti posso confermare i suggerimenti sul percorso a nuoto. Faccio i complimenti agli organizzatori perchè organizzare un evento del genere non dev’essere facile, ringrazio il Sig. Mori molto disponibile che ho disturbato al telefono visto che non vedevo il mio nome tra gli iscritti. Mi sono gustato la bella Lerici sotto un’altra veste insieme alla mia famiglia ed ai miei compagni di avventura Ivano e Michele con le rispettive famiglie. P.s. La maglietta nel pacco gara sarebbe un ulteriore ricordo della bella giornata…… ma la crisi …..è sovrana……

    1. administrator dice: Rispondi

      Grazie mille Gilberto per il tuo messaggio! Siamo contenti che ti sia potuto godere una giornata di sport con famiglia e amici partecipando alla nostra gara.
      Il prossimo anno maglietta nel pacco gara.
      A presto!

  19. magliette??? la prossima volta metto su un banchetto. gli occhialini invece sono una genialata. li dovevo proprio comprare 🙂 GRAZIEEEEEEEEEEEEEE

    1. administrator dice: Rispondi

      Ciao Cosetta, il prossimo anno banchetto magliette in zona arrivo!
      Grazie a te!

  20. tutto bellissimo……..qualche inconveniente superato fa parte del gioco……………e rende il tutto più bello e realistico.
    Sinceri complimenti a tutti. Io mi sono divertito molto ……………….
    Gli occhialini bel regalo, ma un ricordo con la vostre scritta ci è mancato………….

    1. administrator dice: Rispondi

      Ciao David, apprezziamo di cuore la comprensione e il tuo accettare in maniera molto sportiva i disagi che ci sono stati!
      Siamo contenti che ti sia divertito. Queste cose ci spingono a non mollare nonostante le difficoltà gli inciampi.
      Quest’anno abbiamo pensato di inserire nel pacco gara un gadget tecnico che potesse essere utile agli atleti ma dai vostri commenti, che ci fanno piacere, ci adopereremo per inserire nel prossimo anno un ricordo con il nome della nostra manifestazione.
      Grazie e a presto!

  21. Grazie a tutti…

    Quest’anno posso dire di aver fatto davvero qualcosa che mi ha soddisfatto… Arrivare 300esimo, o giù di lì, non appaga come aver organizzato, assieme a tutto lo spezia triathlon, una gara come il Triathlon Sprint di Lerici.
    Dietro ad una gara di poco più di un’ora c’é sacrificio, capacità organizzative, soldi, sudore, serate insonni e tanta tanta passione per il nostro sport.
    Leggo i Vostri post e comprendo il disagio per l’inconveniente del Pasta Party. Penso che solo una parte di quel sugo sia stato conservato o cucinato male. Le analisi chiariranno l’accaduto. Certo é che mio figlio,11 anni, non ha avuto nessun problema e come lui tanti altri.
    Noi ci mettiamo la faccia; il nostro Presidente, il suo Vice e tutti quanti noi, orgogliosi di essere parte attiva in questo stupendo evento… e metterci la faccia significa prendersi le proprie responsabilità. E’ nostro dovere trovare le persone che diano il miglior servizio e nostro dovere migliorare ciò che non ha funzionato.

    Di una cosa sono certo… che dentro tutti i quasi 800 atleti che ho visto a Lerici… scorre sangue di triatleta!

    Forza ragazzi… vi vogliamo tutti al triathlon sprint di Lerici nel 2014 !

    Davide

Lascia un commento