I CONTENUTI DELLA PAGINA POTRANNO SUBIRE AGGIORNAMENTI FUTURI A SEGUITO DELLA VERIFICA DELLE CONDIZIONI DI PERCORRIBILITA’ DEL PERCORSO PODISTICO E RELATIVE MODIFICHE DI TRACCIATO

Lerici2016_Olimpico_Corsa_Google_Earth

DESCRIZIONE

L’ultima frazione del triathlon Olimpico presenta un giro unico di circa 10 km che prevede il passaggio all’interno dei tipici “carrugi” del borgo di Lerici.

Usciti dalla zona cambio gli atleti girano a destra su via Roma per entrare in via Fornara che porta nella zona pedonale dei “carrugi” per percorrere tutta la via Cavour fino all’incrocio con via Matteotti, procedono per circa 150 mt. fino ad inboccare a sinistra la via della Repubblica per arrivare alla rotatoria di Largo Sardegna.

Alla rotonda si prosegue dritti su via General Ferrari e ancora su via S.Giuseppe dove sarà posizionato il tappeto per il rilevamento intermedio del chip cronometrico per il primo giro di boa che riporta alla rotatoria.

Si gira a destra e si scende su via Gerini fino ad incrociare via Roma procedendo sul percorso segnalato verso Nord (S.Terenzo) e mantenendo la propria destra fino all’altezza della spiaggia della Venere.

Si procede a destra su via Biaggini II traversa fino al rilevamento intermedio del chip cronometrico per il secondo giro di boa posto al termine del parcheggio riservato agli atleti per tornare sul lungomare mantenedo la destra in direzione S.terenzo.

Il terzo e ultimo giro di boa è posizionato sulla punta della scogliera che delimita la baia del borgo di San Terenzo. Qui sarà posizionato il tappeto per il rilevamento intermedio del chip cronometrico.

Al rientro verso Lerici gli atleti proseguiranno verso Sud, costeggiando tutta la zona cambio correndo su una parte del marciapiede pedonale e poi lungo la banchina del porto turistico fino al giro di boa in corrispondenza del Circolo Velico Erix per poi ritornare, alla fine delle fatiche, nella centrale Piazza Garibaldi dove è situato l’arrivo.

Lerici2016_Olimpico_Corsa